Cyclette: benefici forma e salute

Esistono tre grandi categorie di cyclette ”da camera”, o  biciclette “stazionarie” per praticare regolarmente del fitness, a casa propria o in palestra. Tale varietà permette di lavorare differentemente le proprie capacità cardio e muscolari e di diversificare gli allenamenti nella forma e nella sostanza. Cyclette classica, recumbent bike o biking, scopritene le caratteristiche e non esitate a sfruttarne i benefici.

Cyclette verticale, recumbent bike o biking

Se frequentate regolarmente una sala sportiva o avete avuto l’opportunità di acquistare degli attrezzi per il fitness, queste tre categorie di bici da camera vi saranno sicuramente familiari.

CYCLETTE VERTICALE

E’ il modello più comune di bici da camera. Simile ad una bici da esterno, abbina la pedalata classica ad un pannello di controllo digitale. È allora possibile scegliere differenti programmi di allenamento, seguire la distanza percorsa, le calorie bruciate o ancora la velocità media durante la seduta. Questo tipo di attrezzo è adattato a tutti, del principiante allo sportivo confermato e i risultati sono certi.

CYCLETTE RECLINATA O “RECUMBENT BIKE”

A differenza della cyclette verticale, nella reclinata o “recumbent bike” le gambe sono posizionate in avanti rispetto al resto del corpo. I pedali non sono in verticale ma ad angolo retto promuovendo  così un lavoro accentuato dei quadricipiti. E’ un attrezzo utilizzato di preferenza da coloro che ricercano un senso di stabilità e comodità piuttosto che in verticale su una sella stretta. E’ particolarmente adatto anche all’attività fisica dei senior o agli sportivi in fase di recupero. Come la maggior parte delle cyclette, questo tipo di ciclocamera è corredato da un pannello di controllo animato e motivante per gestire e dinamizzare l sedute. Inoltre, grazie ai differenti livelli di resistenza, la recumbent bike è adatta ad ogni livello.

BIKING

La terza grande categoria di cyclette si inserisce nell’attività del “biking” o “spinning.” La maggior parte delle grandi palestre che offrono corsi di gruppo, propone questo tipo di attività divenute ormai molto popolari. Richiede una grande sforzo fisico, si tratta di un’attività difficile e molto impegnativa, basata sulla variazione delle andature e delle resistenze su una durata cha va dai 45 minuti a un’ora. La posizione su una biking richiama quella della cyclette o della bicicletta classica ma permette un adeguamento multi-direzionale del sellino e del manubrio (alto/basso, avanti/indietro). Condotte con l’aiuto di un vero allenatore, le sedute di biking risultano essere estremamente complete nella misura in cui permettono un lavoro cardiaco ad intervalli e muscolare simultaneamente.

Perchè la cyclette

Le tre grandi categorie di cyclette hanno in comune il vantaggio di permettere esercizi cardio senza impatti negativi, aiutando ad eliminare stress e tensioni.

Non è peraltro sempre possibile correre in bici in settimana durante i lunghi mesi invernali. Mantenere l’attività cardiaca senza perdere in massa muscolare è tuttavia un punto essenziale. Questo attrezzo è una risposta alle giornate in cui gli allenamenti all’aria aperta non sono possibili, combinando sessioni frazionate ad alta performance o momenti più leggeri.